Una brioche cocco-latosa e che per tutti sia: Buona Pasqua!

Ormai lo sapete, quando si tratta di lievitati io perdo l’uso della ragione…

Leggo una ricetta, ne rimango folgorata, e finché non riesco  a realizzarla non trovo pace!

Questa brioche l’ho scovata qui, nel blog della bravissima Sandra che seguo da tantissimo tempo. Quasi di nascosto… fino a qualche mese fa, nel senso che non avevo mai avuto il coraggio di commentare  i suoi post, talmente belli, ricchi di racconti, di fotografie meravigliose, e di un angolino con parole, pensieri  e poesie bellissime!!

Se ancora non la conoscete, andate immediatamente da lei!!!
Le sue ricette poi son meravigliose e sono davvero poche quelle che ancora non ho realizzato… :)))

E così quando ho letto di questa focaccia (come la chiama lei nel suo post) non ho saputo resistere alla tentazione di replicarla subito!
Sandra, questo post lo dedico a te!!! :))))))))) ♥


Ora vi racconto come ho fatto io! 😉 


Dose per uno stampo da 500 g 

INGREDIENTI:


150 g di acqua bollente
50   g di cocco grattugiato disidratato
70   g di pasta madre pronto all’uso (rinfrescata da 3-4 ore)
200 g di farina manitoba
50   g di farina di riso
80   g di zucchero
50   g di burro
1 pizzico di sale
1 uovo + 1 tuorlo
una manciata di gocce di cioccolato (mia aggiunta)


per la glassa (da preparare subito dopo terminato l’impasto)


2 cucchiai rasi di farina 00
1 cucchiaio raso di farina di mais finissima
1 cucchiaio di zucchero semolato
1 albume
zucchero in granella
lamelle di mandorle


PROCEDIMENTO:


Come prima cosa preparare un infuso con il cocco disidratato e l’ acqua bollente lasciandolo riposare fino a completo raffreddamento. 

Mentre l’infuso raffredda, sciogliere lo zucchero con le uova e poi  unire il lievito madre a pezzetti, lasciando che venga assorbito dal composto di uova e zucchero.
Setacciare le farine ed unirvi l’infuso, dando una veloce e grossolana mescolata.
Unire il composto di uova, zucchero e lievito  e impastare bene, fino a che l’impasto risulta liscio e ben amalgamato.
A questo punto unire il burro a piccoli pezzi, poi il sale  e lasciare incordare bene bene l’impasto.

Ad incordatura avvenuta, aggiungere una manciata di gocce di cioccolato (se avete deciso di metterle) ed impastate giusto il tempo per farle distribuire omogeneamente.
Lasciare riposare l’impasto coperto per circa un’ora (tempo che utilizzeremo per dare una rassettata e per preparare la glassa), dopo di che riprenderlo, formare una palla con il sistema della pirlatura e mettere a lievitare nello stampo che avete scelto, avendo cura di coprire con un sacchetto per alimenti o della pellicola.

Lasciare lievitare fino a quando l’impasto sarà a poco più di 1 cm dal bordo (circa 8-10 ore dipende dalla temperatura).

A questo punto preparare la glassa che servirà prima di infornare.
Mescolare le farine con lo zucchero ed unire a filo l’albume, fino ad ottenere un composto piuttosto denso.
Coprire con pellicola e riservare per tutto il tempo della lievitazione (magari in frigo).

Quando l’impasto avrà raggiunto quasi il bordo, coprire la superficie con la glassa, spolverizzare lo zucchero in granella e le mandorle a lamelle.
Infornare a 180° per circa 30 minuti, o fino a quando la brioche avrà raggiunto una bella colorazione dorata.


Uscita dal forno, lasciarla raffreddare (non è necessario capovolgerla come si fa per i panettoni e le colombe, ma io l’ho fatto ugualmente per paura che le gocce di cioccolato potessero precipitare!!!! :-OOO).


Mettetevi comodi e gustatevi una fetta di questa brioche cocco-latosa in un momento della giornata che riterrete più opportuno.
La morbidezza, il gusto, il profumo del cocco mescolato alle gocce di cioccolato vi faranno sognare e sentire cocco-lati!!! :)))

Ecco un dettaglio.




E un altro…



E un altro ancora perché sto cercando di capire cosa posso fare con la nuova macchina fotografica… ;)))



E con i collage… (per i quali ringrazio le mie socie per la squisita collaborazione ♥♥♥)


L’ultimo, prometto!!!


Come di consueto vi lascio la mia tabellina di marcia con gli orari di massima. ;))

Un pomeriggio qualunque…



ore 17.00 rinfresco pasta madre
ore 19.30 preparazione infuso al cocco
ore 21.00 impasto
ore 21.30 riposo di 1 ora e preparazione glassa
ore 22.30 formatura e messa nello stampo
ore 08.30 accensione forno e a seguire copertura con glassa
ore 08.45 cottura
ore 09.25 sfornatura





I saluti per questo prossimo fine settimana sono Speciali, perché racchiudono anche gli auguri di una Buona Pasqua a ciascuno di voi, e ai vostri cari!

Da parte mia e delle meravigliose Socie che coabitano questo Condominio, Silvia e Tamara.

Sia una pasqua di Pace e Serenità,
di momenti per Pensare,
per Stringersi la Mano.

Una Pasqua di caldi abbracci, 
di fondersi di Culture e Tradizioni.

Una Pasqua senza distinzioni di razze o religioni.

Una Pasqua che stringa l’intera umanità
in un unico grande Abbraccio 
che si chiama FRATELLANZA!
                                                                         (Parole nel Vento)


EDIT del 28/05/2015

Anche qui. con estremo ritardo, aggiorno con le foto della “coccolatosa di Tam”, che squisitamente l’ha replicata subitissimo :-))
E queste sì che son foto!
Grazie tesoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Ricette

Semolotti

Con cosa riprendere a pubblicare nella nuova cucina fresca fresca...

Leggi >>

Iscriviti alla
nostra newsletter
mensile

Odiamo lo spam quanto te...
quindi ti invieremo una sola email al mese con tutte le novità e le ultime ricette pubblicate.